giovedì 16 marzo 2017

non è che sono refrattario alla tecnologia, è solo che spesso ci spacciano per progresso cose che, ecco, non lo sono.
in realtà la maggior parte delle cose sono solo dei bisogni indotti per vendere prodotti tecnologici, niente di veramente significativo a livello di progresso (sono molto esigente quando si parla di progresso).
certo, ci sono invenzioni moderne che secondo me hanno un senso, che so, il rilevatore di kraftson, lo ionizzatore metafisico, lo stargate (ma solo quando non scioperano gli addetti al bagaglio), le antenne handersen, però sono tutte cose che non hanno molto successo qui sul pianeta terra.
ma c’è una cosa che non esisteva qui quando sono nato, e sono molto grato che sia stata inventata. voglio dire che, ecco, quella si avvicina davvero alla mia idea di progresso, ed è l’invenzione degli auricolari per il telefono.
perché quando sono solo in auto mi metto sempre a cantare come se non ci fosse un domani, e finalmente quelli che mi guardano da fuori pensano che stia parlando al telefono e non che sia completamente pazzo


4 commenti:

CirINCIAMPAI ha detto...

In auto parlo da sola, è un buon posto per raccontarmela un po', per permettere alle mie personalità di confrontarsi. 5 posti, suvvia, non tutte tutte ma ci stiamo.
E gesticolo.
Se qualcuno mi guarda male poco importa, 90/100 si è appena scaccolato al semaforo.

eddiemac ha detto...

spero che sui mezzi pubblici ti facciano lo sconto comitiva, sennò ogni volta spendi un patrimonio

CirINCIAMPAI ha detto...

diciamo che al momento di pagare siamo molto unite: un corpo, un'anima e un biglietto solo.

eddiemac ha detto...

non so se si configura come frode, ma occhei